braciole

INFORMAZIONI

  • 2 persone
  • 300 Kcal a porzione
  • difficoltà facile
  • pronta in 20 minuti
  • ricetta light


PREPARAZIONE

Tirare fuori la carne dal frigorifero almeno mezz’ora prima della cottura. Se è presente uno strato di

grasso esterno inciderlo con un coltello praticando 2-3 tagli in verticale, altrimenti la carne si arriccerà

durante la cottura. Batterla con un batticarne lontano dall’osso, quindi tamponarla con carta da cucina.

Lavare il rosmarino, selezionarne le foglie e tritarle con la mezzaluna su un tagliere.

Mettere in una capace padella antiaderente l’olio e l’aglio spellato. Portare la padella su fuoco e far dorare

l’aglio su fiamma media. Quando si sarà ben dorato alzare la fiamma e unire la carne.

acqua sul fondo della piastra (temperatura troppo bassa), ne fumare eccessivamente (temperatura

troppo alta). In entrambi i casi la cottura ne risulterebbe compromessa.

Trascorsi i 2-3 minuti, girare la carne senza utilizzare utensili che possono pungerla, altrimenti si favorisce la fuoriuscita dei succhi interni, a discapito della morbidezza.

Lasciar cuocere la carne sul secondo lato così come si è fatto per il primo.

A questo punto unire il vino, un pizzico di salamoia bolognese, il rosmarino tritato e lasciar cuocere a fiamma media, girando la carne di tanto in tanto, finchè il fondo di cottura non si sarà quasi asciugato.

Alzare quindi la fiamma, far asciugare il fondo di cottura e glassare la carne fintanto che non sarà ben dorata.

Terminata la cottura mettere la carne in un piatto o in una teglia e coprire con carta stagnola (alluminio). Lasciarla riposare per un paio di minuti per permettere ai succhi di ridistribuirsi contribuendo a rendere la carne più uniformemente morbida.

  • Servire con una generosa grattugiata di pepe nero.
Annunci