frappe (crostoli come li chiamano al nord)

ingredienti

  • tuorli 5
  • zucchero 90g
  • burro
  • vanillina 1 bustina
  • grappa bianca 2 cucchiai
  • olio per friggere (meglio se di arachidi) 1 litro
  • zucchero a velo q
  • sale un pizzic0
  • limone grattato 1

Procedimento

Fate fondere il burro in un pentolino.

Versate la farina sulla spianatoia, ammucchiatela, fate un buco nel mezzo e versatevi le uova, la

grappa, il burro fuso, lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattata, un pizzico di sale.

Amalgamate sino a ottenere un composto omogeneo.

Formate con la pasta una palla, avvolgetela con la pellicola alimentare e lasciatela

riposare per circa 1 ora.

Trascorso questo tempo, con l’aiuto di un matterello o dell’apposita macchinetta,

stendete una sfoglia sottile e ritagliatela con la rotella in rettangoli irregolari.

Versate l’olio in una padella dai bordi alti, fatelo riscaldare; quando è caldo tuffatevi i

crostoli e fateli friggere fino a che risulteranno dorati e avranno formato in superficie

alcune bollicine (tipiche dei crostoli).

Prelevate i crostoli con una schiumarola, sgocciolateli, sistemateli su un foglio di carta

assorbente per far loro perdere il grasso in eccesso.

Spolverate i crostoli abbondantemente con lo zucchero a velo e serviteli caldi o freddi.

Procedimento

Fate fondere il burro in un pentolino.

Versate la farina sulla spianatoia, ammucchiatela, fate un buco nel mezzo e versatevi le uova, la

grappa, il burro fuso, lo zucchero, la vanillina, la buccia di limone grattata, un pizzico di sale.

Amalgamate sino a ottenere un composto omogeneo.

Formate con la pasta una palla, avvolgetela con la pellicola alimentare e lasciatela riposare per circa 1 ora.

Trascorso questo tempo, con l’aiuto di un matterello o dell’apposita macchinetta, stendete una sfoglia

sottile e ccesso.

Spolverate i crostoli abbondantemente con lo zucchero a velo e serviteli caldi o freddi.