cassata siciliana

e’ un dolce con una preparazione lunghissima ho voluto provare a farla ma devo dire un po faticoso

Per la cassata occorre

  • un Pan di Spagna di 26 cm di diametro
  • 2 etti di pasta di mandorle (un terzo al naturale e due terzi colorata di verde);
  • 300 gr di ricotta di pecora freschissima;
  • 100 gr di gocce di cioccolato,
  • 100 gr di zucchero a velo per la crema di ricotta; della glassa a freddo

della glassa a freddo

  • (dose da 350 gr di zucchero a velo)
  • zucchero a velo
  • pasta di mandorle
  • frutta candita mista
  • limone

(cento grammi almeno) per “infarinare” il piano di lavoro ed il

matterello mentre si stende la pasta di mandorle; frutta

candita mista intera, della bagna per dolci preparata

mettendo a bollire 200 gr di acqua con due cucchiai colmi di

zucchero e un la buccia di un limone, fino a quando l’acqua

non si sia ristretta più o meno della metà (questo sciroppo,

una volta raffreddato, va diluito con una quantita’ uguale di

maraschino o altro liquore).

Preparazione del Pan di Spagna:

  • 6 uova,
  • 180 gr di zucchero,
  • 75 gr di farina,
  • 75 gr di fecola,
  • un pizzico di sale.

preparazione


Sgusciate in una ciotola le uova intere e frullate a lungo (almeno 15

minuti) con uno sbattitore a frusta le uova e lo zucchero (a

mano servono almeno 30 minuti), finché diventano una massa

gonfia, ben spumosa e di colore giallo chiaro. Sollevate le

fruste e lasciate cadere un po’ di composto sull’impasto

montato: è montato a sufficienza se il filo di pasta “scrive.

Unite la farina e la fecola mescolate insieme, versandole a

pioggia da un setaccio, e mescolatele delicatamente con un

cucchiaio di legno, in modo che si incorpori al composto

senza smontarlo. Versate poi l’impasto al centro dello stampo

ben imburrato ed infarinato ed infornate a 150° – in forno già

caldo – per circa 40 minuti. Durante la cottura ricordatevi di

non aprire il forno per evitare che si sgonfi la torta.

Stendete la pasta di mandorle verde, “infarinando” con

abbondante zucchero a velo, in modo da ottenere un disco di

un paio di centimetri più largo del fondo dello stampo che si

intende utilizzare e rivestitelo con questo. Per facilitare

l’estrazione della cassata, può essere comodo rivestire lo

stampo con una pellicola trasparente, prima di

quest’operazione. Stendete poi la restante pasta di mandorle

(sia bianca o verde come preferite) e ricavate dei rettangoli di uguale

larghezza. Rivestite quindi le pareti dello stampo, non di

continuo, ma a strisce. Tagliate il Pan di Spagna a fette e

riempite il centro dello stampo rimasto vuoto con la crema di

ricotta preparata (mescolando bene questa allo zucchero a

velo e, una volta che questo si sia ben incorporato,

aggiungendo le gocce di cioccolato). Ricoprite quindi con

altre fette di Pan di Spagna, bagnate ancora con bagna e

rivestite lo stampo con queste. Coprite con della pellicola

trasparente e lasciate riposare qualche ora almeno in frigo.

Qualche ora prima di servire, capovolgete la torta sul piatto

da portata e sformatela. Coprite la torta con la glassa pronta

e decorate con frutta candita, e glassa sempre dello stesso colore

con una spatoletta come se fosse panna ,certo forse ha un aspetto un po piu casalingo

ma di sicuro impazzite di meno…

©

3 thoughts on “cassata siciliana

  1. ..molto poco dietetica! ma è buona sul serio!!complimenti! io l’ho fatta senza pasta di mandorle, ma così è un’altra cosa!

I commenti sono chiusi.